Südtiroler Privatvermieter
Trova alloggio
 
loader

09/02/2018

L’eco del verde.

blogbeitrag-gruen-hallt-nach-titelbild
Da Moar Lodge, naturalmente!

Ormai da svariati anni a febbraio mio marito ed io ci concediamo qualche giorno di vacanza in Alto Adige. Noi la chiamiamo la nostra “vacanza ricarica batterie”: pace, finalmente! Quest’anno abbiamo deciso di non soggiornare in un hotel, ma negli appartamenti Moar Lodge a Postal, a pochissima distanza dalla città termale di Merano e dal suo antico fascino imperiale. Tanto sci, quel pizzico di cultura che male non fa e (importantissimo!) natura a volontà, possibilmente in ogni sua forma. Per me, infatti, approcciarsi in modo sostenibile, coscienzioso e “verde” alle risorse naturali di cui disponiamo non è una moda, ma fa parte ormai da anni del mio pensiero di vita. Anche in vacanza.

blogbeitrag-gruenhalltnach-01

Reset: luce, tepore, silenzio

A volte, quando mi addentro in un posto nuovo, è come se premessi una sorta di tasto reset. Lo stress e la fatica si dissolvono nel giro di qualche respiro, il carosello dei pensieri vive una battuta d’arresto. Appena dopo aver messo piede nel nostro appartamento vacanza so già che la Moar Lodge è stata una scelta più che azzeccata! Gli ambienti profumano di legno. Bianco, grigio chiaro, le morbide sfumature di marrone e i materiali naturali conferiscono calore agli interni. I raggi del sole attraversano l’ampia vetrata e illuminano l’appartamento posandosi sugli arredi come un caldo e morbido mantello dorato. E scaldano l’anima. Il silenzio ci abbraccia. Sulla terrazza ci attende uno spettacolo paesaggistico mozzafiato: lo sguardo si posa sulla Val d’Adige, sui boschi misti e sul Monte San Vigilio, sull’altro versante della valle. Con il sorriso negli occhi mio marito ammira il candore delle montagne scintillanti, ancora ricoperte di neve, e il contrasto cromatico creato dall’azzurro del cielo. Sono certa che con la sua mente sta già sfrecciando sulle piste del comprensorio sciistico Merano2000.

blogbeitrag-gruenhalltnach-02 blogbeitrag-gruenhalltnach-06

La primavera in inverno

Sto ancora valutando se addolcire la mia vacanza con una visita alle Terme di Merano o se le temperature permettono già di avventurarsi tra i sentieri di montagna, quando nel giardino faccio una scoperta che rende la mia domanda superflua e che mi strappa un allegro “Oh!” dalle labbra: in un angolino riparato, vicino al recinto, le gialle corolle dei primi narcisi dondolano alla brezza mattutina. E se espongo il mio viso al timido sole di febbraio posso sentirla chiaramente: la primavera è già nell’aria. Il che significa semaforo verde per la mia escursione! E Susanne, la proprietaria di casa che sprizza energia da tutti i pori, oltre a numerosi suggerimenti per vivere appieno la cultura a Merano e nei suoi dintorni, ha chiaramente in serbo anche qualche prezioso consiglio (e a dire il vero sono proprio tanti) per un’escursione tra questi monti, con tanto di indicazioni precise sui sentieri da seguire.

blogbeitrag-gruenhalltnach-04 blogbeitrag-gruenhalltnach-05

Sapore e sorrisi

Il giorno dopo vengo pervasa dal desiderio di immergermi nella natura attorno a Merano. Ma non prima di essermi concessa una lunga colazione abbondante! Di certo non mi posso far sfuggire l’occasione di assaggiare le marmellate fatte in casa, il miele degli alveari nascosti tra i frutteti attorno alla Moar Lodge e una tazza di tè alle erbe dell’Alto Adige! Lo stesso vale anche per il succo di mela del vicino Maso Moar, gestito dal papà e dal fratello di Susanne. Qui viene data una straordinaria importanza alla sostenibilità, che si esprime anche portando in tavola i prodotti locali. E così spunta il sorriso: la bottiglia di vino rosso del Maso Moar, che abbiamo trovato nel nostro appartamento e sorseggiato (icks!) la sera del nostro arrivo, ci è piaciuta moltissimo... tanto che non abbiamo più smesso di ridere!

blogbeitrag-gruenhalltnach-03

La nostra “vacanza a metà tra inverno e primavera” si è già trasformata in un piacevole ricordo (purtroppo). Ma portiamo ancora con noi la sensazione di pace profonda e di relax che ci ha regalato il soggiorno presso gli appartamenti Moar Lodge. Questo anche grazie (o meglio soprattutto) alla calorosa accoglienza di Susanne e al suo ponderato approccio eco-sostenibile. L’eco del “verde” scavalca le montagne!