Südtiroler Privatvermieter
Trova alloggio
 
loader

21/04/2017

10 cose da fare a Merano in primavera

blogbeitrag-titelbild-meraner-land
Quando sopra Merano e dintorni un velo rosa di fiori di melo ricopre il paesaggio, quando tutto profuma, canticchia e cinguetta: allora è arrivata la primavera! E perché la voglia di scoprire è tanta e il desiderio di primavera è vivo, davanti a tante iniziative culturali, attività immersi nella natura e per il tempo libero, spesso si ha l’imbarazzo della scelta e non si sa come trascorrere al meglio la vacanza. Proprio per questo abbiamo stilato una lista delle 10 cose che bisogna assolutamente fare a Merano in primavera!

Numero 1: Tra scroscio del fiume e cucchiaini di gelato

Sgranchiamoci le gambe passeggiando sul Lungo Passirio! Tra profumate aiuole fiorite di mille colori e il placido scroscio del fiume i sogni di primavera diventano realtà! Manca solo una fresca coppetta di gelato per raggiungere l’apice della felicità, e la si trova in uno dei tanti caffè lungo la passeggiata e nelle gelaterie!

Numero 2: Una passeggiata da imperatore nel parco

Chi trascorre una vacanza in primavera a Merano e dintorni non può assolutamente perdersi il parco del castello, nel quale anche la principessa Sissi amava passeggiare: i Giardini di Castel Trauttmansdorff, perché in nessun’altra parte dell’Alto Adige il profumo di fiori è così intenso, vivo e variegato. Qui la voglia di primavera pervade ogni senso!

Numero 3: Shopping e tour in città

Durante una vacanza non può di certo mancare un giretto di shopping tra i negozi! A Merano e dintorni, soprattutto in primavera, la felicità è dietro l’angolo: la città termale è il luogo perfetto per dedicarsi allo shopping nelle boutique sotto i portici, nei negozi di design e nelle case di moda. Ma anche il vicino paesino di Lana invita a entrare nei suoi eleganti negozi di moda. Il mercato di Merano, invece, attira per le sue bontà, per i prodotti fatti in casa e per le specialità provenienti dai paesini vicini, che si trovano anche sui banchi degli altri mercati dei contadini a Merano e dintorni.

Numero 4: Raccogliere erbe aromatiche e passeggiare tra i prati

Chi si cimenta in un’escursione salendo in altitudine rispetto alla valle, si ritrova presto immerso nei variopinti prati in fiore delle malghe: sul Monzoccolo, sul Monte San Vigilio o nel Parco Naturale Gruppo di Tessa. Come anche nella valle più autentica dell’Alto Adige, la Val Senales, o in Val Passiria, una valle ricca di tradizioni, dove si respira l’aria fresca di montagna, ci si gode il refrigerio dell’alta quota e si raccolgono le erbette selvatiche. O semplicemente si offre in dono un mazzetto di fiori! La felicità, in fondo, quando viene condivisa si moltiplica!

Numero 5: Alla ricerca del sapore

I tavoli e le sedie dei ristoranti sono già disposti sulla terrazza, gli ombrelloni sono pronti al loro posto e anche il tempo fa il nostro gioco. Si sente già il richiamo di un viaggio culinario all’aria aperta: quando si pranza all’esterno, con la vista sulle montagne e sui meleti, le delizie dell’Alto Adige acquistano ancora più sapore!

Numero 6: Una camminata tra i fiori di melo

E visto che siamo già in tema e che abbiamo davanti a noi un panorama di meleti: è risaputo che in primavera fioriscono i meli. Così si crea un oceano rosa tenue di fiori dal profumo celestiale, tra i quali si può addirittura passeggiare. Basta dotarsi di uno zaino, mettersi in marcia e... respirare la libertà!

Numero 7: Passeggiare E imparare

Chi passeggia sul Lungo Passirio al suo estremo nord si imbatterà nella passeggiata Gilf. Un sentiero ornato di fiori che porta fino sopra Merano e che sfocia nella passeggiata Tappeiner: lungo i suoi argini prosperano le piante più diverse, tutto segnalato in modo preciso da cartelli: vale assolutamente la pena organizzare un’escursione in primavera!

Numero 8: Felicità da baita di montagna

A Merano e dintorni ci sono delle baite di montagna aperte al pubblico che non fanno altro che viziare il turista con prelibatezze di montagna dal tradizionale sapore altoatesino: una sosta imperdibile dopo una piacevole escursione! La terrazza della baita e i prati circostanti si prestano perfettamente per un meritato sonnellino dopo pranzo. Questo è il vero volto del relax di montagna!

Numero 9: Quale scegliere tra i tanti sentieri delle rogge

Merano e dintorni è famosa per i suoi sentieri delle rogge! Questi sentieri si diramano lungo corsi d’acqua artificiali. Particolarmente conosciuto e apprezzato è il sentiero della roggia di Marlengo, ma se ne trovano anche a Scena, a Rifiano e a Lagundo. Il modo migliore per andare alla scoperta del paesaggio!

Numero 10: Fai ciò che ti piace di più

Una cosa è chiara: a Merano e dintorni ogni persona trova il suo posto perfetto, dove vivere al meglio la primavera! Noi di südtirol privat vi consigliamo di fare semplicemente ciò di cui avete voglia al momento. Passeggiare lungo i sentieri delle rogge o dedicarsi allo shopping, non fa alcuna differenza: la primavera a Merano è sempre e ovunque meravigliosa! E lo è ancora di più se si alloggia presso gli affittacamere privati.